Tiragraffi multiformi, quale scegliere?

Tiragraffi multiformi, quale scegliere?

Dal modello scarno ed essenziale alla ‘palestra’ pluriaccessoriata, la gamma dei tiragraffi è davvero esagerata. Questo accessorio, ormai molto popolare e facilmente reperibile in tutti i pet shop, per non dire online, è uno strumento che fa felice il gatto e chi se ne prende cura, il primo perché trova un modo per divertirsi e affilare gli artigli, il secondo perché ha fatto un regalo che tiene occupato l’animale e, di conseguenza, più libero il padrone di casa. Le forme dei tiragraffi, o grattatoi, sono fra le più disparate. Il più elementare è un semplice foglio rigido e ondulato appendibile a parete sul quale il gatto può cimentarsi a grattare, sollevato su 2 zampe, se il graffiatoio è a pavimento non si deve neanche sforzarsi ad alzarsi perché si ritroverà comodamente spaparato a terra. Ma non sempre è così semplice, ci sono tiragraffi più impegnativi che richiedono anche una buona dose di sforzo fisico, bando ai mici pigri, questi aggeggi sono attrezzati per allenamenti degni di un’Olimpiade…gattesca.

Altro che giochino, per certi tiragraffi ci vuole una stanza tutta per lui, il micetto di casa. Sono costruzioni superaccessoriate, nel caso dei tiragraffi ad albero vere simulazioni di boschi e foreste, con piante, scale, tane e grotte per il rifugio dell’amato felino. I più elaborati dispongono di nicchie dalla base quadrata 40×40 cm ma, nonostante la complessità della struttura, sono facili da montare e disponibili nei colori naturali di terra, cielo e bosco (marrone, verde e blu). Inoltre i modelli più fantasiosi hanno anche corde in Sisal e peluche che possono fare la gioia dei mici più fortunati.

Esistono modelli di dimensioni piccole, medie o grandi, più o meno ingombranti, da installare in casa o all’aperto. I più simpatici e meno cari hanno la forma di un pesciolino, formati da pannelli di cartone ondulato da mettere a terra o al muro. Quelli ad albero riproducono anche i colori delle piante, come il tronchetto rosso ‘Hans Sisal’ alto un metro e piuttosto ingombrante. Per mici superdotati o per intere nidiate di cuccioli non ne basta solo uno, ma dovremo fare lo sforzo di acquistarne uno adatto ad ognuno dei nostri pelosi amici, dal più piccolo alla taglia maxi.