Elettrostimolazione EMS

Elettrostimolazione EMS

Le cinture massaggianti e gli elettrostimolatori sono dei dispositivi molto utili per chi intende fortificare e rinvigorire un muscolo. Questi apparecchi infatti servono a stimolarlo, al fine di farlo contrarre, per poterlo sviluppare e rinforzare. Di solito si ricorre all’elettrostimolazione in svariate circostante. La si può usare per ridefinire il tono muscolare, aumentare il volume dello stesso, o per scopi puramente estetici (è un aiuto infatti per il dimagrimento). In base al nostro fine ultimo dovremo optare per una stimolazione che sia mirata e pensata apposta per quello. Ci sono infatti fari livelli di elettrostimolazione tra cui scegliere quello che fa al caso nostro. In questo breve articolo vedremo che cos’è e a cosa serve l’elettrostimolazione detta EMS. Per un discorso più generale, o ulteriori approfondimenti, si consiglia di visitare il sito internet dedicato.     

Con l’elettrostimolazione EMS il dispositivo (che può essere una cintura massaggiante o altro) emette degli impulsi a bassa frequenza a un muscolo o a un gruppo muscolare. Tramite questi input il muscolo è invitato a reagire, ragion per cui si contrae e si rilassa in maniera spontanea. Questo permette allo stesso di lavorare in maniera autonoma, ma efficace. Ci sono dei modelli di elettrostimolatori considerati professionali, per capacità di azione, resa e qualità degli stessi. Sono apparecchi abbastanza costosi, ma se abbiamo bisogno di un’azione forte possono rappresentare una valida soluzione.

In base alla tipologia e all’intensità della terapia è possibile ottenere diversi benefici. Una stimolazione EMS infatti viene usata anche in caso di forti dolori muscolari, per lenire gli stessi e alleviare il disturbo. Inoltre è ampiamente usata in fisioterapia, dove aiuta il paziente a rinforzare un determinato muscolo che ha subito traumi o è stato a lungo atrofizzato. Molti ne fanno uso anche per perdere peso, in quanto l’azione delle basse frequenze fa contrarre il muscolo come se lo stessimo facendo noi dall’interno. Simula quindi un allenamento, intenso e prolungato, e i risultati sono visibili. Sebbene l’elettrostimolazione sia un validissimo aiuto in tutte quelle situazioni appena descritte, non può considerarsi come unica terapia. C’è bisogno di integrare l’azione con delle cure mirate e adeguate.